Pescara . Ancora una volta Chieti contro Pescara , sarebbe decisamente ora di finirla , ma , al contrario , le provocazioni si sprecano . Questa volta la goccia che ha fatto traboccare il vaso è la delusione provocata dal risultato elettorale del Referendum anti - trivelle appena concluso con una schiacciante vittoria dell'astensione . Motivo di rabbia per gli abruzzesi che hanno iniziato a prendersela con chiunque si sia reso colpevole di non aver votato cioè la maggior parte .
" PESCARESI IL BAGNO NELLA MERDA VE LO MERITATE..MA VE LO MERITATE CON TUTTO IL CUORE !" è uno dei commenti più offensivi apparsi sotto l'articolo del più importante quotidiano abruzzese. Niente di strano fin qui , considerando l'atavica acredine che tra teatini e pescaresi , se non fosse che proviene dal gestore di un circolo A.R.C.I. che sicuramente dovrebbe professare unità e tolleranza tra le persone , maggiormente se gestito e frequentato da persone di Pescara e Chieti .
Nessuna intenzione di stigmatizzare l'accaduto , in quanto capiamo che si tratta di uno sfogo " a caldo " dovuto alla sconfitta politica , ma , in ogni caso , ci sentiamo di condannare ogni tipo di affermazione portatrice di odio e divisioni . Non è forse anche per questo che non abbiamo raggiunto il quorum ?
Micheal Iurino dacci ascolto , cancella questa stupidaggine