Protagonista una donna di Pescara che ha minacciato, aggredito e diffamato la rivale in amore arrivando a lasciare volantini davanti alla sua abitazione. Non è riuscita ad accettare la relazione fra il marito e l'amante. 

Il Tribunale di Pescara ha imposto ad una pescarese il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dall'altra donna, rivale in amore.

I fatti hanno avuto inizio quando la protagonista della vicenda ha scoperto che l'amica di famiglia aveva una relazione con suo marito. A quel punto ha perso completamente la ragione e dopo averla insultata e minacciata è arrivata a lasciare volantini diffamatori sotto la sua abitazione.

Il tutto poi si è spostato su Facebook con nuove minacce ed offese. Nonostante la denuncia presentata dalla vittima, gli episodi di stalking sono proseguiti. In un caso, addirittura c'è stato uno scontro fisico con la donna che ha messo le mani al collo della rivale minacciandola di morte.