A quattro giorni dal ritrovamento dei resti della ragazza, Giulia Di Sabatino, sull'A/14, continuano le indagini per ricostruire l'accaduto. La Procura, titolare del fascicolo il pm Scordamaglia, procede per istigazione o aiuto al suicidio.

Già effettuata la comparazione del Dna i cui risultati sono attesi a breve, poi la Procura disporrà gli esami necroscopico e tossicologici.

Ieri c'è stato il sopralluogo di pm e Coa sul cavalcavia sovrastante l'A14 da cui la ragazza, che sarebbe stata identificata, sarebbe volata giù.