"Questa è costa nostra non si può far finta di nulla in cambio di pochi posti di lavoro" .
Da sempre in prima linea in tutte le battaglie per la difesa della natura e della costa adriatica, il rapper abruzzese C.U.B.A. Cabbal ha voluto esprimere la sua opinione contro il progetto Ombrina Mare: "Ormai siamo ai ferri corti, il popolo può soltanto protestare per le generazioni future e anche per chi si gira dall'altra parte ed è rimasto a casa davanti alla televisione"

A margine dell'imponente manifestazione di Lanciano "No Ombrina" contro la Medoil Gas e le multinazionali del petrolio, a cui hanno partecipato oltre 40000 persone e 500 associazioni,  C.U.B.A. ha voluto ricorda il disastro ecologico di Santa Barbara in California, dove, a causa probabilmente di un "errore"sono stati sversati in mare più di 80000 litri di petrolio che hanno distrutto 15 km di litorale:
"Impedire che accadano disastri come è avvenuto in California, che distruggono la natura e che  morte e malattia"