Una contestazione feroce, quella che ha dovuto subire a Sulmona il presidente della Regione Luciano D'Alfonso, al limite dell'aggressione da parte di un numeroso gruppo di manifestanti contrari alla chiusura del punto nascite della città.
Arrivato in città per partecipare ad un convegno su Ovidio, D'Alfonso aveva accettato un confronto sul tema della chiusura dei punti nascita all'interno dell' aula Consigliare del comune di Sulmona occupata da alcune settimane dai comitati di protesta, la contestazione però è presto degenerata fino agli insulti e le spinte.
Soltanto l'intervento delle forze dell'ordine ha permesso al Presidente di uscire incolume dall'aggressione.