Gli agenti della squadra mobile hanno proceduto alla perquisizione personale e dell'abitazione di M.M., 43 anni residente a Teramo.

La soffiata alla polizia deve essere arrivata da qualche vicino, insospettito dalla curiosa coltivazione in atto sul balcone. Così, dopo alcuni giorni di appostamenti, è scattato il blitz della Squadra Mobile di Teramo nell'abitazione dell'insospettabile insegnante teramano di 43 anni.

La scoperta da parte dei poliziotti è stata sorprendente. Sul balcone una piccola serra con 10 piantine allineate di marjiuana, concime per favorirne la crescita e attrezzature agricole per la coltivazione. All'interno della casa, il prof, aveva anche un bilancino di precisione.

L'uomo, in servizio presso un istituto tecnico cittadino, è stato denunciato alla procura della Repubblica.

Le piantine di marjiuana sono state sequestrate in attesa della loro distruzione.