"La visita di oggi del presidente della Camera e' un passaggio importante per la vicenda di Bussi perche' l'emergenza ambientale viene sollevata in ambito nazionale dalla terza carica dello Stato". Lo ha affermato, ieri, l'assessore all'Ambiente, Mario Mazzocca, commentando la visita del presidente della Camera, Laura Boldrini.

"Tutti noi sappiamo che Bussi rappresenta un'emergenza nazionale e regionale, ma l'aiuto concreto delle piu' alte cariche dello Stato puo' agevolare la difficile opera di recupero e reindustrializzazione dell'intera area. Per il momento - prosegue Mazzocca - partiamo dal punto fermo del progetto approvato un mese fa in Conferenza dei servizi per la parte alta della discarica con una disposizione finanziaria di 50 milioni di euro provenienti dai fondi per la ricostruzione. Il giorno dopo dobbiamo invece iniziare a ragionare su come far diventare questa situazione una reale opportunita' di rilancio dell'area di Bussi e dell'intera Val Pescara".

Sulla messa in sicurezza della discarica Tre Monti, l'assessore Mazzocca ha precisato che "la soluzione prospettata dal sindaco e' percorribile, ma e' necessario guardare avanti in chiave prospettica. Cioe' fare un ulteriore passo in avanti e vedere che cosa fare di quell'area e verificare se ci sono possibilita' di sviluppo sostenibili sia ambientalmente che economicamente. Ci sono delle idee che sono in fase di elaborazione - conclude l'assessore all'Ambiente - che nelle prossime settimane esamineremo con altri pezzi della comunita', il sindaco e la citta' di Bussi".