La festa del papà è una ricorrenza civile diffusa praticamente in tutto il mondo occidentale , per onorare la figura paterna e la sua importanza nel nucleo famigliare . In buona parte dei paesi in cui viene festeggiata , questa ricorrenzza cade la terza domenica di giugno.
Non è così in Italia dove il giorno della festa del papà è il 19 marzo . Fu scelta tale data perchè nei paesi di solida tradizione cattolica , come Italia , Spagna e Portogallo , la festa del papà è fortemente legata al culto di San Giuseppe in quanto padre putativo di Gesù Cristo.
Da alcuni anni però , in conseguenza dellla progressiva diffusione delle teorie gender , la festa del papà inizia ad essere sempre più criticata e , in alcuni casi , rischia di essere addirittura cancellata o profondamente modificata .

Succede a Milano , per esempio , dove in un asilo privato , la direzione scolastica avrebbe deciso di non far fare più ai propri alunni il tradizionale " lavoretto per il papà " ( di solito un piccolo manufatto realizzato dai bambini con una lettera con una poesia ) , ma di sostituirlo con un tema sull'origine delle varie etnie in modo da coinvolgere e non " offendere " le famiglie gender composte da due elementi dello stesso sesso .
Chiaramente la decisione ha sollevato un polverone di polemiche , cavalcate come sempre anche dalla politica che , con non molta lungimiranza , si è divisa tra chi vuole a tutti i costi difendere la tradizione culturale cattolica della festa del papà e chi , in nome della laicità e dell'uguaglianza di genere è assolutamente deciso a cancellare retaggi culturali influenzati dalla Chiesa .

La vicenda della festa del papà abolita dalla scuola milanese di via Toce , ha assunto contorni ancora più grotteschi questa mattina durante un vero e proprio teatrino andato in scena tra l'associazione cattolica di destra Lealtà ed azione che ha inscenato una manifestazione omofoba nei pressi dei cancelli dell'asilo e la dirigenza scolastica che è dovuta correre ai ripari spiegando che la decisione di modificare il tema del lavoretto dei bambini non per le cosiddette famiglie arcobaleno , ma soltanto in segno di attenzione per le famiglie in cui un genitore è morto o assente per varie ragioni .
I genitori dei piccoli alunni della scuola , inoltre , sono stati costretti a precisare che tutta la vicenda è stata strumentalizzata a discapito di un gruppo di bambini che non c’entrano nulla con le battaglie politiche di una parte o dell’altra .