Doveva essere agli arresti, ma era libero e guidava senza patente un'auto rubata in via del Suantuario.

Così i Carabinieri di Pescara, in esecuzione dell’ordinanza di aggravamento degli arresti domiciliari, hanno disposto la detenzione in carcere di Francesco Stante, pluripregiudicato 31enne di Pescara già noto alle forze dell'ordine per una serie di furti nei garage che gli erano costati ben due condanne: una prima detenzione domiciliare il 17 luglio scorso e una seconda appena l'altro ieri quando i militari gli avevano notificato un'altra condanna agli arresti domiciliari per essere stato fermato già il 26 maggio scorso alle 2 di notte in via Tavo in violazione alle prescrizioni imposte.