Pescara . L'Area di risulta antistante la stazione di Pescara è terra di nessuno , zona degradata , pericoloso , dove succede di tutto . I suoi " abitanti " extracomunitari, senza tetto , mendicanti e tossici si dividono l'area , ognuno cercando un modo per sopravvivere con i parcheggi , chiedendo l'elemosina, spacciando , prostituendosi e anche depredando i più deboli .
Come è successo ieri , in pieno giorno, quando due balordi si sono introdotti nella roulotte di una coppia ungherese di senza tetto e senza reddito che vivono proprio nell'area di risulta . I due hanno si sono accaniti contro la donna , 76 enne , e per farsi consegnare il denaro che aveva , l'hanno pestata a calci e pugni . Tutto per circa 250 euro che la coppia , senza lavoro ne alcun reddito, aveva messo da parte chiedendo l'elemosina .
A trovare la donna tumefatta è stato il marito, 77 enne , che ha chiamato i soccorsi e fatta ricoverare in ospedale.