Pescara . Presi i due rapinatori violenti che la sera del 29 gennaio scorso hanno picchiato e rapinato un tassista in zona Rancitelli. Ora grazie alle immagini di una banca nella quale i due avevano ritirato 500 euro con la carta di credito del tassista rapinato, i due malviventi hanno finamente un nome ed un volto.
Si tratta di due pregiudicati pescaresi noti alle forze dell'ordine : Andrea Sborgia ( classe 75) e Massimo Rendine ( classe 74) .

La sera del 29 gennaio scorso i due avevano chiamato un radiotaxi nella zona di Rancitelli e, una volta saliti a bordo, hanno fatto accostare il taxi in una zona poco illuminata e hanno picchiato e rapinato il conducente di 170 euro in contanti e della carta di credito con cui poco dopo hanno effettuato il prelievo fraudolento. Ora , dopo 10 mesi di indagini della squadra Mobile i due sono finiti agli arresti e dovranno rispondere delle accuse di lesioni personali aggravate, rapina e uso fraudolento della carta di credito.