Pescara . Giravano a bordo di una Pegeout 205 per le vie di Pescara, quasi sicuramente in cerca di case in cui rubare. Il loro fare sospetto, ha però insospettito i residenti della zona di via Raffaello, che le hanno segnalate alle Forze dell'Ordine e sono state arrestate dal i Carabinieri del Nucleo Investigativo Radio Mobile.

Si tratta di tre giovanissime ladre Rom giunte in trasferta dal campo Rom laziale di La Barbuta per commettere dei furti nel pescarese. La più piccola delle tre ha meno di 14 anni e la più grande , già ricercata, appena 19.
Dalla perquisizione dell'auto su cui viaggiavano sono saltati fuori gli attrezzi del mestiere : cacciavite, forbici, spadino e plasticoni per aprire le porte ( con la tecnica della lastra dei raggi ) , inoltre è venuto fuori che la più grande di loro guidava anche senza aver conseguito la patente.
Dai primi accertamenti dei Carabinieri sembra che le tre ladre non avessero ancora commesso furti a Pescara, così la rom 19 enne è stata arrestata per i di 2 anni, mesi 5 e giorni 19 di reclusione per furti in casa commessi nel Centro Italia che doveva scontare e per cui era già ricercata, e trasferita nella Casa Circondariale di Chieti, mentre le altre due minorenni sono state deferite ed affidate a chi ne gestisce la patria potestà.