Pescara .  Con 15 voti favorevoli, il consiglio comunale di Pescara ha approvato l'ordine del giorno 'Verità e Giustizia per Giulio Regeni', presentato dai consiglieri Sel Pescara, Ivano Martelli e Daniela Santroni, per chiedere appunto verità e giustizia per il giovane ricercatore friulano ucciso in Egitto. L'iniziativa è nell'ambito di una mobilitazione nazionale di Sel che punta a sollecitare Parlamento e Governo Italiano affinché si attivino in tutte le sedi internazionali preposte.

La delibera sarà inviata ai Presidenti della Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica per accelerare le azioni istituzionali volte a fare luce sulla vicenda.

    "Non ci stancheremo mai di chiedere verità e giustizia per Giulio Regeni" commenta il Coordinatore Provinciale di Sel Pescara Licheri.
"Nessuno può morire così, tanto meno un ragazzo che come tanti altri della sua età andava dietro alle sue passioni. Per questo metteremo in campo tutte le iniziative necessarie a fare pressione sul Governo italiano e su quello egiziano".