Tra due giorni torna l’estate di Pescara Vecchia, con Giovedì Unico, la cena spettacolo organizzata del Consorzio degli operatori della zona e promossa dal Comune di Pescara. Sei le date, otto le attività coinvolte, musica live e da discoteca con le session del Dj Claudio Corna: si comincia il 23 giugno, poi 7 e 21 luglio, si prosegue il 4 e il 18 agosto, si chiude il 1° settembre 2016.
 
“La bella esperienza dello scorso anno si ripete e torna ad animare uno dei luoghi storici dell’intrattenimento cittadino – ha affermato l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo CuzziRingrazio gli operatori per ml’investimento in termini di idee e progetti che stanno portando avanti per la zona, al fine di costruire un futuro attrattivo e dinamico per Pescara Vecchia e soprattutto capace anche di risollevare il comparto commerciale del food in modo originale. Ci auguriamo che questo accada anche altrove, quello che succede nel centro storico è ormai una buona pratica che ha successo proprio per la qualità dell’intera offerta che promuove, dal cibo agli eventi, alla musica. Pescara Vecchia sarà anche uno dei luoghi decentrati della Notte Bianca dell’Adriatico che stiamo preparando per il 16 luglio e che come lo scorso anno animerà tutta la riviera cittadina. L’invito è a vivere la città in tutte le sue zone, con l’intento di farla crescere e rispettandone la vocazione, come accade in tutti gli altri centri italiani ed europei che hanno scelto questa formula efficace e attuale di intrattenimento”.
 
“Il Consorzio Pescara Vecchia ripropone il “Giovedì Unico”: 6 cene spettacolo da svolgersi in 6 giovedì sera nel periodo compreso tra giugno e settembre – illustra Cristian Summa, presidente del Consorzio Pescara Vecchia - La particolarità della cena spettacolo è data dall’essere una cena “collettiva e condivisa”: una lunghissima tavolata con 500 posti a sedere che corre senza soluzione di continuità nello scenario unico e suggestivo di via Delle Caserme. Buon cibo e buon bere che ormai sono la cifra identitaria della nostra offerta, insieme a musica di qualità, eventi e band di alto livello. Tutti questi elementi, uniti alla possibilità di accogliere in un’unica cena un numero tanto elevato di commensali, si ripresentano dopo il felice rodaggio dello scorso anno, che ha portato migliaia di persone nel centro storico durante tutte le manifestazioni organizzate. Una rinascita che si fonda su cultura ed enogastronomia che hanno sempre rappresentato un fattore di primaria importanza per la nostra città e per la promozione del territorio, ma con una visione più ampia ed articolata, tipica di questa zona della città. La lunga tavolata ha infatti valore anche simbolico: la tavola è luogo di incontro, di condivisione, di scambio. L’atto del mangiare tutti insieme ha in sé il valore dell’alleanza, di unione, di distensione. Vi invitiamo a frequentare il “Giovedì Unico” che sarà tematizzato ad ogni occasione, come lo sarà per la serata di San Lorenzo, notte delle stelle, con l’intento di farlo diventare un’esperienza per la collettività, che si riunisce intorno a un unico tavolo, e vive anche in estate la zona storica della città, e fonte di risorsa per i ristoratori e per gli operatori del settore”.