È in corso un incontro al municipio di Pescara tra gli ambulanti senegalesi e il sindaco Marco Alessandrini dopo lo sgombero del mercato etnico della stazione ferroviaria, scattato all'alba di oggi, ad opera delle forze dell'ordine. Decine di senegalesi avevano assistito in silenzio, a distanza, mentre banchetti e tendoni venivano smantellati. L'area in questione, sotto al rilevato ferroviario, sottoposta a sequestro amministrativo, è stata transennata, per la successiva bonifica. Imponente e massiccia la presenza di forze dell'ordine: circa 150 gli uomini presenti tra Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, con i reparti mobili. Presenti inoltre, tra gli altri, decine di agenti della Polizia municipale, Vigili del Fuoco, personale sanitario del 118, assistenti sociali e addetti della Attiva. Non si sono registrate particolari tensioni, se non momenti di sfogo individuale da parte dei senegalesi, molti dei quali in lacrime.