Si chiamerà white Friday, ma porterà sconti liberi come il più noto “black”, il venerdì di shopping che si prepara nel centro di Pescara per il prossimo venerdì 4 e sabato 5 dicembre.

L’iniziativa è stata presentata insieme agli eventi di intrattenimento che si svolgeranno nel primo finesettimana di dicembre in sinergia con la Confesercenti. Alla conferenza erano presenti l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi, il presidente della Confesercenti di Pescara Raffaele Fava, il direttore Gianni Taucci e il presidente della Commissione Consiliare Commercio Piero Giampietro.

 

Il centro commerciale naturale della città lancia la sfida ai centri commerciali: venite a fare acquisti nel cuore di Pescara per Natale, dove abbiamo messo in cantiere una serie di iniziative capaci di riattivare la funzione attrattiva del nostro centro cittadino – dice l’assessore alle Attività ProduttiveGiacomo Cuzzi – Eventi e shopping, è una formula che piace e che funziona: porta gente e crea movimento commerciale per gli operatori, come ha dimostrato l’evento di accensione delle luminarie che è stato affollatissimo e ha fatto girare l’economia, portando in centro giovani, meno giovani e tantissime famiglie. La funzione che vogliamo esaltare della città è quella commerciale, con l'intento di rendere ogni finesettimana una sorta rodaggio per il centro commerciale naturale che vogliamo veder crescere nel centro della città. Questo ora è possibile perché tutto ciò che accade ha una regia unica, condivisa fra istituzioni, associazioni di categoria e operatori e che rende protagonista il commercio. Gli eventi e le iniziative condivise creano un’esperienza emozionale che attrae la gente in centro perché conviene e perché vi accadono cose.

Questo finesettimana si apre venerdì con gli sconti del “White Friday”, ovvero l’ultima occasione per fare vendere a prezzi scontati a un mese dai saldi, mentre sabato daremo inizio a un programma di appuntamenti  fino al 6 gennaio. Sabato 5 in tutto il centro sia la mattina che il pomeriggio gireranno personaggi dei cartoni, da Peppa Pig e il fratellino George, a Olaz, Minnie e Topolino, Masha e Orso; a piazza Muzii alle 18 torna la moda e per tutto il pomeriggio ci saranno postazioni musicali dislocate su Corso Umberto e vie limitrofe. Questo programma nasce per attirare consumatori, passanti e turisti e per rendere più belle le vie dello shopping. Da qui la richiesta di collaborazione ai commercianti e la disponibilità ad accogliere iniziative in linea con tutto ciò che accade intorno. Per la prima volta ci prepariamo a un Natale che caratterizzerà un'offerta di qualità e quantità insieme: avremo il Pescara Christmas Village a piazza della Rinascita, il mercatino di Natale nelle aree di risulta, tornerà il trenino che farà un giro panoramico e commerciale e tanti appuntamenti per rilanciare la funzione commerciale della città”.

 

“Il “venerdì bianco” prenderà vita in tutti i negozi che aderiranno all'iniziativa – spiega il presidente Confesercenti Raffaele Fava – a prescindere dall'appartenenza, è una libera scelta aderire, così come l’entità della promozione potrà essere decisa indipendentemente. Nei fatti si tratta di un'iniziativa di pre-shopping che si riaggancia ai saldi che scatteranno fra 30 giorni. Ed è un’iniziativa che per la prima volta accomuna Pescara e Montesilvano, il White Christmas accadrà anche lì e questa unione è sicuramente un’intesa da replicare, perché è un modo efficace del commercio cittadino di sfidare quello della grande distribuzione.  Per la sfilata di sabato a Piazza Muzii stiamo cercando di coinvolgere anche gli operatori dell'area perché anticipino l'apertura e anche per accompagnare le iniziative natalizie che si svolgeranno nel quadrante”.

 

“Questa è una prova utile ed esplicativa, ma a gennaio ci faremo promotori insieme alle altre associazioni del centro commerciale naturale perché si cominci ad entrare nella fase operativa – aggiunge il direttore Confesercenti Gianni Taucci – E’ il momento adatto, ci sono aspettative di un timido recupero negli acquisti e una positiva presenza dell'utente. Dopo anni in cui si è regrediti nell'acquisto nell'abbigliamento c’è una ripresa: il segnale di ripartenza c'è stato con l'ultimo venerdì di novembre, il black Friday che molti hanno adottato anche in Italia per fare sconti e che ha dato segni positivi su vari fronti. C’è poi l'attività che si sta svolgendo con l'Amministrazione che porta a compimento un processo di unione e marketing unico, che nei fatti invoglia i consumatori. Il prossimo 21 di gennaio, fatti i saldi, lanceremo un incontro con tutte le associazioni di categoria per costruire il progetto del consorzio di via e avvicinarci al centro commerciale, in modo da dialogare con l’Amministrazione con tempistiche e passi determinati”.

 

“Se le famiglie scelgono i centri commerciali per gli eventi dedicati ai bambini, portando gli eventi nel centro cittadino le famiglie arriveranno – aggiungePiero Giampietro, presidente della Commissione Commercio - A Pescara c'è questo mix, che ha cominciato a fare concorrenza ai centri commerciali, portando le famiglie nel centro della città. Abbinandoci la giornata di sconti si può iniziare a concretizzare il modello del centro commerciale naturale e si esporta il modello anche nei mesi invernali. Un binomio che comincia a fare notizia e spinge la grande distribuzione a correre ai ripari”.