Pescara . Infami più che criminali i tre giovanissimi, di cui uno minorenne, che da diversi mesi rapinavano regolarmente un pensionato invalido .Per avere denaro per soddisfare i loro divertimenti, e ottenerlo più facilmente,non esitavano a percuoterlo anche con una mazza da baseball.

Così tre giovani pescaresi, di cui uno minorenne, sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Pescara, coordinati dal maggiore Massimiliano Di Pietro, con l'accusa di rapina aggravata in concorso.

Due dei tre giovani sono stati individuati come i responsabili delle rapine commesse tra marzo, aprile e maggio scorsi, e avvenute ogni volta dopo che l'invalido aveva ritirato la pensione, unica fonte di sostentamento.