Continuano senza sosta i lavori di ripascimento morbido del litorale da Pescara Sud, Fosso Vallelunga a Francavilla al Mare. Procedono senza sosta i camion e le ruspe , notte e giorno, i camion e le ruspe cariche stanno trasportando circa 15000 tonnellate di sabbia raccolta in prossimità della Madonnnina (Porto) per rinforzare le zone del litorale maggiormente minacciate dall'erosione da parte delle mareggiate estive.

"Le concessioni balneari interessate possano beneficiare di questa provvista di sabbia a garanzia delle loro strutture e delle loro attività economiche. Per altro verso l’escavo di sabbia nel sito della Madonnina si pone come una ulteriore positività nei confronti delle strutture portuali, poiché l’area si predispone ad accogliere altra sabbia proveniente da nord e che non entrerà, così, nella darsena commerciale, riducendone i fondali a discapito delle attività del porto stesso”- sottolinea Enzo Del Vecchio, assessore al Demanio di Pescara "Operazioni necessarie per poter far fronte agli effetti delle mareggiate in un’area non ancora completamente salvaguardata da interventi di protezione e difesa della costa, in linea con quanto già fatto per altre realtà”, prosegue Del Vecchio, “Una criticità, quella della erosione, che purtroppo riguarda, seppur con impatto minore, anche altri tratti della riviera cittadina e che in più occasioni ha portato i gestori delle relative concessioni balneari ad interessare l’amministrazione comunale”