E' di dieci milioni di euro la somma destinata al progetto di velocizzazione del nodo ferroviario di Pescara. "I lavori prevedono l'aggiunta di un binario ai tre attuali della stazione di Portanuova - ha detto l'assessore Enzo Del Vecchio - e tre nuovi marciapiedi a servizio degli stessi. In pratica si interverra' su quattro fronti: il cavalca ferrovia a doppia canna che si trova sulla Tiburtina; quello a canna singola che ricade su via Lago di Scanno; il rilevato ferroviario sottostante e i binari per la realizzazione dei marciapiedi di servizio ai viaggiatori presso la stazione. I lavori interesseranno, con criticita' anche la viabilita' urbana, soprattutto a ridosso di Tiburtina e via Lago di Scanno. Il tavolo di lavoro, a cui hanno partecipato dirigenti tecnici comunali, polizia municipale e il consulente per la sicurezza stradale arch. Di Giampietro, tornera' a riunirsi nei prossimi giorni per stilare il progetto di mobilita alternativa e la fase di comunicazione agli utenti. Il progetto avra' un costo di circa 10 milioni di euro di cui 4,8 coperti da fondi Par-Fas, i restanti 5,2 milioni a carico di Rfi.