Pescara. Chi frequenta i parchi e le campagne pescaresi si sarà accorto della vera e propria invasione di quest'anno da parte del peloso bruco chiamato "Processionaria". Parco D'Avalos, Villa sabucchi e tutti i parchi e giardini della città sono praticamente invasi da questo lepidottero infestante che, a causa delle temperature elevate, sta proliferando molto più del solito.
La preoccupazione causata dalla presenza della processionaria è più che altro legata al suo potenziale dannoso sia nei confronti delle piante, che infesta, sia per la salute di bambini e degli animali per via dei peli che ha sul corpo nello stadio larvale, che sono dannosi per la salute poichè urticanti.
Data la probabile presenza di colonie di Passionaria anche nei giardini pubblici e in quelli vicini alle scuole, come è già successo alla Cavour dove alcuni bambini hanno riportato vistose infiammazioni e reazioni allergiche, anche il Comune di Pescara sta correndo ai ripari organizzando una task force per rispondere alle segnalazioni ed intervenire.

"Le forze sono state schierate, dunque, ma la notizia di due bambini ricoverati dopo essere venuti in contatto con il temibile insetto ci ha fatto optare per l'attivazione di una vera e propria task force" Ha dichiarato a tal proposito l'assessore Di Pietro "anche perché l'emergenza coinvolge diversi fronti e diverse competenze. Domani, alle 12 si svolgerà una riunione con il servizio Ambiente, Pubblica Istruzione, Verde e Parchi e Protezione Civile per stabilire un'unica procedura, ma, nel frattempo, per non disperdere fra i vari settori le informazioni, chiediamo ai cittadini di convogliare le segnalazioni ad un unico numero, allo 085 - 4283462, o di inviare una mail all'indirizzo ass.dipietro@comune.pescara.it."