Senza nessun motivo. Senza nessun senso. 

Ieri notte alla strada parco, tra Pescara e Montesilvano, zona Naiadi, un ragazzo di 38 anni è stato colpito con un pugno senza nessun motivo. Il ragazzo, di Pescara, è stato ricoverato in ospedale con la mandibola e il naso rotto.

Volevano trascorrere una serata in tranquillità e divertirsi un po'. In compagnia di un amico, aveva parcheggiato l'auto per recarsi in uno degli stabilimenti della riviera nord di Pescara. Quando si trovava sulla strada parco, però, incrocia un gruppo di ragazzi. Mentre parlavano tra loro, uno dei quattro ragazzi del gruppo, gli si avvicina con fare minaccioso e neanche il tempo di chiedergli "che cazzo ti ridi" che gli tira un pugno terrificante che lo stende a terra. 

L’amico terrorizzato dall'accaduto riesce scappare e mettersi in salvo. Telefona immediatamente alle forze dell'ordine e l'ambulanza.
Dopo l'iniziale schock torna dall'amico che è ancora a terra con il viso coperto di sangue. Nessuna traccia dell'aggressore e dei suoi amici.

La vittima attualmente è all'ospedale di Pescara in attesa di essere operato per la ricostruzione della mandibola e del setto nasale.

Le forze dell'ordine stanno visionando i filmati delle telecamere posizionate nella zona dell'aggressione. Da quanto riferito dal giovane amico, i quattro parlavano in italiano ma con un accento straniero, probabilmente albanese o romeno.


P.D.R.