Pescara . Un pizzino, forse un avvertimento, ironico, ad impegnarsi maggiormente nella salvaguardia della salute del mare, è stato recapitato questa mattina presto presso l'ufficio del sindaco Marco Alessandrini. Nulla di pericoloso o minaccioso, al contrario una ricca scafetta di pesce pescato in Adriatico probabilmente per ricordare quanta ricchezza sa offrire il nostro mare.

Marco Alessandrini ha accolto la sorpresa con la solita ironia e dalla sua pagina Facebook ha diffuso una foto che lo ritrae, padella in mano, sorridente sulla porta del proprio ufficio:
"Stamattina ho trovato un'orata e varie alici davanti alla mia porta a Palazzo di Città. " - recita la didascalia della foto del primo cittadino di Pescara - "Caro “pellegrino”, mi spiace per la levataccia che ti ho fatto fare per arrivare in Comune prima di me, ma se me lo dicevi prima che la tua nuova “invasione di campo” ero io, ti avrei fatto trovare anche: olio d'oliva pescarese, pan grattato, una padella e magari pure due paparazze!"

Chi è il mandante del solito regalo ? Al momento nessuno ha ancora "rivendicato l'avvertimento" ma le parole di Alessandrini potrebbero anche essere interpretate come un'indizio : chi è il pellegrino ? A quali "invasioni di campo" si riferisce il sindaco ?