Pescara . La decisione di imporre la circolazione a targhe alterne per soli due giorni a settimana per tre mesi, sta creando non poche polemiche a Pescara.
Se da una parte le analisi dell' ARTA sull'aria ha dato risultati talmente negativi da costringere l'amministrazione a correre ai ripari, dall'altra tutta l'opposizione critica aspramente la l'ordinanza del sindaco. 

Per tentare di fare chiarezza, anche il Prefetto di Pescara, Francesco Provolo, oggi pomeriggio, si recherà dal primo cittadino Marco Alessandrini per chiedere delucidazioni sui provvedimenti necessari per fronteggiare l'annosa problematica dello smog e delle polveri sottili nell'aria di Pescara.

"Andrò oggi pomeriggio dal Sindaco per farmi spiegare questa decisione delle targhe alterne" - ha dichiarato il Prefetto Provolo -" Non sarà stata una decisione presa a cuor leggero e quindi va capita per dare la massima collaborazione. Se l'obiettivo è la salute delle persone, bisogna aiutare"