Pescara . Minaccia di incendiare la casa dopo il rifiuto di un rapporto sessuale, cospargendo il posto di benzina e insultando la moglie: protagonista dell'episodio un uomo di 38 anni di un piccolo centro del pescarese, arrestato dai carabinieri per tentata violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia. L'uomo, poco prima di pranzo, dopo aver preteso dalla moglie 35enne, dalla quale si sta separando, un rapporto sessuale, al diniego della donna ha reagito in maniera furiosa, prima insultandola e inveendo contro di lei, e poi minacciando di incendiare la camera da letto e la cucina dell'abitazione dopo aver cosparso i locali di benzina. Fortunatamente e con grande prontezza di riflessi la donna seppur terrorizzata è riuscita a fuggire con i due figli di 3 e 9 anni e a chiedere aiuto ai carabinieri che sono riusciti a bloccare ed arrestare l'uomo.