Il Programma  

Domenica 24 luglio sono in programma tutte le attività sospese il giorno 16 luglio a causa del maltempo.

A cominciare dalle ore 9.30 fino alle ore 13.00, presso l'Arena del Mare, le associazioni WWF, MARE VIVO, CENTRO STUDI CETACEI, LEGA NAVALE ITALIANA, SPAZIO DONNA ABRUZZO e CLUB AQUATICO, si alterneranno in momenti dedicati al coinvolgimento del grande pubblico attraverso laboratori ed attività di sensibilizzazione al tema della tutela ambientale. L’animazione coinvolgerà grandi e piccini in un flash mob finale, una grande catena umana che si terrà alle ore 12.00 e partirà dalla spiaggia della Madonnina. I momenti di questo flash mob potranno essere condivisi con foto e video e con l'hashtag #insiemeperilmare sui social network.

La giornata si concluderà alle ore 21.30, con l’esibizione di Fiorella Mannoia, sempre presso l'Arena del Mare. L’artista è stata scelta per la forte sensibilità e partecipazione che la legano da sempre ai temi sociali ed ambientali. Nel suo Tour Fiorella Mannoia torna a dedicare una serie di concerti al grande Lucio Dalla con l’album “A Te”, dove il tema fondamentale è appunto il mare e l’amore per esso.



Sabato 16 luglio si è conclusa la parte scientifica dei due giorni dedicati ai temi della tutela dell’ambiente marino e costiero del  COAST DAY, momento di confronto del progetto Adriatic +, finanziato dal Programma  IPA Adriatic CBC 2007/2013, di cui Pescara è capofila che sabato ha visto la presenza di esperti e studiosi provenienti da Slovenia, Montenegro e Croazia ed altre regioni italiane nella cornice dell’Aurum. Domenica 24 luglio si prosegue con il VILLAGE e le attività slittate la settimana scorsa per via del maltempo, per concludere con il concerto evento di Fiorella Mannoia, artista sensibile a tematiche ambientali che si svolgerà all’Arena del Mare dalle 21,30.

 

“Siamo estremamente soddisfatti di essere riusciti a creare un momento di confronto così importante sui temi della tutela ambientale, con la presenza di prestigiosi partner internazionali e transfrontalieri che come noi hanno a cuore la salute del mare Adriatico - così l’assessore Sandra Santavenere commenta la sessione scientifica del Coast Day – Con l’ Adriatic+ abbiamo messo il nostro mare al centro dell’attenzione. Il Coast Day ha lo scopo di coinvolgere un più ampio pubblico possibile al fine di sensibilizzare la pubblica opinione alle tematiche ambientali, attraverso una politica condivisa per la salvaguardia e la conservazione dell’ambiente marino. Un evento che gode di ampie e importanti collaborazioni, a cominciare dalla Capitaneria di Porto, fino a toccare tutte le associazioni che ci hanno coadiuvato nell’organizzazione degli eventi della giornata, ovvero: Wwf, Legambiente, Mare Vivo, Centro Studi Cetacei, Lega Navale Italiana, Spazio Donna Abruzzo e Club Aquatico. Al centro della discussione le problematiche legate alla qualità ambientale, in riferimento agli ecosistemi marino, costiero e terrestre. La riuscita di tali progetti passa inevitabilmente per la creazione di una rete, una sinergia a livello macro regionale, senza la quale non possiamo pensare di poter incidere positivamente su un ambito complesso e pieno di problematiche quale quello della tutela ambientale”.

I risultati dei tavoli di lavoro nel capoluogo Adriatico saranno al centro di un importante appuntamento in programma in autunno, a Bruxelles, quando, in occasione degli Open Days, saranno illustrati ai rappresentanti dell’Unione Europea, i lavori riguardanti lo studio di fattibilità realizzato dal progetto Adriatic+ per la costituzione di un Sistema di Supporto alle Decisioni per attenuare le minacce derivanti dalle attività economiche ed umane alla biodiversità marina e costiera.


Comunicato ufficiale del Comune di Pescara