Pescara . La società di riscossione Ecoesse di Chieti non poteva intascare i proventi dei parcheggi a pagamento di Pescara perchè non aveva sottoscritto un contratto regolare . A stabilirlo il Tribunale di Pescara  che ha condannato la società di riscossione al pagamento un milione  152 mila euro, più interessi al Comune e almeno altri 20 mila euro di spese legale . 
Peccato , per le casse del Comune di Pescara , che la società Ecoesse non esista più essendo stata gia' liquidata nel 2014 e cancellata dal registro delle imprese il 21 maggio 2015, quindi niente soldi .
Difficile ottenere crediti da una società morta , anche perchè  non avrebbe lasciato alcun avanzo , come si deduce dal verbale di assemblea di approvazione del bilancio finale di liquidazione al 6 giugno 2014
A meno che non si chieda il fallimento della società Ecosse , sembrerebbe questa l'ultima ( non semplice ) strada da tentare per il legali del Comune .