Pescara . Le attività in corso, gli strumenti, le novità e tutto quello che c’è da sapere sulla Trasparenza Amministrativa applicata alla Pubblica Amministrazione del Comune di Pescara sono stati al centro della Prima giornata della trasparenza che si è tenuta ieri, giovedì 7 aprile.

Un confronto a cui hanno partecipato tutti i soggetti interpreti di un processo che attraverso l’applicazione della legge e l’ausilio delle nuove tecnologie, è destinato a cambiare e a rendere più efficace e diretto il rapporto fra amministratori e amministrati, fra politica e cittadini. Oltre all’assessore Sandra Santavenere, con delega alla Trasparenza, relatori della giornata voluta dall’Assessorato alla Trasparenza da lei condotto, sono stati il segretario generale dell’Ente Carla Monaco, il dirigente del Settore Marco Molisani, i responsabili del Settore informatico Alessio Zaffiri e dell’Urp Elena Casalini.

 

La giornata è nata per chiarire che la trasparenza non è solo un obiettivo, è il principale strumentodi cui le Amministrazioni dispongono per consentire ai cittadini di verificare l’effettivo rispetto dei principi di buon andamento e imparzialità della Pubblica Amministrazione – riferisce l’assessore alla Trasparenza Sandra Santavenere – Dunque è un preciso diritto su cui si basa il dialogo fra Amministrazione e amministrato, ma anche una rivoluzione culturale. Questa Amministrazione, a prescindere da quanto chiede la legge a un Ente pubblico, ha sin dall’inizio cercato di agevolare questo dialogo, coinvolgendo e rendendo partecipe tutti i soggetti interessati alla gestione della cosa pubblica, cogliendo lo stimolo che arriva dalla normativa di riferimento, nonché dalla nostra Carta Costituzionale, a modificare comportamenti e prassi, aprendosi al contatto diretto con la comunità e agevolando il passaggio dalla trasparenza formale a quella sostanziale.

Con la delibera di Giunta n. 38 del 29 gennaio 2015 abbiamo infatti adempiuto alle prescrizioni legislative in merito e iniziato un cammino che prevede un contatto diretto con gli utenti sia in campo di patrimonio informativo che di servizi. Contatto anche virtuale, attraverso il supporto informatico che sarà la chiave di volta dell’evoluzione di questo dialogo e che per quanto ci riguarda è divenuto “visibile” in una speciale sezione del sito istituzionale denominata “Amministrazione Trasparente”.

I passi fatti non frenano i passi ancora da compiere, ci prepariamo infatti a potenziare tale sezione dotandoci di un software per l’inserimento automatico degli atti; così come procediamo spediti verso la costituzione dello sportello unificato, interfaccia con la comunità; questo dialogo implica una anche una maggiore responsabilità sia a livello dirigenziale, che intermedio, da parte cioè di quanti prendono in carico istanze, segnalazioni, richieste da parte della cittadinanza. Trasparenza è anche partecipazione, quindi stiamo attivando protocolli con diverse associazioni cittadine per migliorare, ove serve, tale rapporto. Il progetto Percorso Comune, nasce come strumento di democrazia partecipata, per la prima volta il Palazzo apre le porte e si racconta, per ora alle scolaresche, ma verrà presto esteso anche ai cittadini che potranno prenotarsi per partecipare ad una giornata in Comune, per un percorso di crescita e consapevolezza civica e di conoscenza degli uffici e dei servizi erogati. Trasparenza, infine, è anche partecipazione in tempo reale e a tale proposito abbiamo avviato anche un processo di comunicazione attraverso il portale istituzionale e l’App My Pescara, potenziando la presenza social dell’Ente attraverso le pagine Facebook del Comune, da quella istituzionale a quelle settoriali degli assessorati e tematiche su progetti e strutture cittadine.

Dalla forma, alla sostanza, questo il passo ulteriore: è in vista una Giunta tematica sul potenziamento della Trasparenza e a fine anno, ci ritroveremo per un’altra giornata dedicata a fare il punto sugli obiettivi raggiunti e da condividere con i soggetti e le categorie interessate, perché la rivoluzione coinvolga tutti e diventi un bagaglio comune di efficacia ed efficienza della macchina amministrativa”.

 

Durante la giornata è stato presentato anche lo stato dell’arte relativo al Piano di Prevenzione della Corruzione già vigente e aggiornato dall’Ente, che permea tutta l’attività del Comune per il rispetto della legalità, responsabilità, chiarezza e regole di gestione degli appalti. Come detto si è fatto il punto sull’attuazione dello Sportello Unificato, sportello polifunzionale che consente oggi agli utenti di recarsi in un unico Ufficio e usufruire di numerosi servizi: oltre al rilascio di informazioni e all'accesso agli atti amministrativi, il rilascio di certificati e carte d'identità, passaggi di proprietà, autentiche, rilascio dei contrassegni per la sosta, accoglimento di segnalazioni di disservizio degli Uffici, accoglimento delle istanze di trattamento sanitario. In merito alle novità informatiche, invece, si è parlato del software per la gestione delle segnalazioni pervenute dai cittadini attraverso il portale istituzionale e la conseguente assegnazione ai referenti individuati nell'ambito dei vari settori comunali, oltre alla fruibilità e i processi di interazione con l’amministrativa già operativa fra sito, social e App, anche del canale YouTube che consente una maggiore diffusione in streaming delle sedute del Consiglio Comunale.