Pescara . Si chiama “Amori Resilienti. Controcultura dei sentimenti violati”, la rassegna a cura dell’associazione La Formica Viola, con il patrocinio del Comune di Pescara divisa in tre appuntamenti a partire dal 4 marzo e poi 8 e 13 presso lo Spazio Matta in via Gran Sasso.

“La resilienza descrive la capacità straordinaria che abbiamo di superare gli ostacoli e trasformarli in occasione di cambiamento – ha dichiarato la Responsabile di Formiche Viola Francesca Fadda - La battaglia è trasformarli in anticorpi attraverso l'arte e dare spazi e valore adeguato ai temi affrontati. La resilienza ci consente di evolvere a livello plurale. La rassegna nasce dopo aver preso atto che c’è bisogno di parlare di questi argomenti, soprattutto a scuola dove si avverte la maggiore difficoltà ad esprimerli. In questo momento storico è difficile entrare nelle scuole e introdurre questo fattore educativo, per cui abbiamo pensato di sensibilizzare gli adulti e usare gli strumenti adeguati per offrire un confronto necessario su sessualità, affettività e sentimenti. Lo facciamo come associazione che ha una formazione psicologica e sociale e quindi aperta a questa dialettica”.