Pescara - I mostri della porta accanto, una coppia di Pescara è stata arrestata dalla Polizia Postale perchè trovati in possesso di filmati pedopornografici tra cui scene di sesso tra la donna e il figlio di 5 anni. Ora la coppia dovrà rispondere dei reati gravi di atti sessuali con minorenni, corruzione di minorenni e produzione e divulgazione di materiale pedopornografico.

L'indagine condotta dal dal P.M.Roberta D’Avolio della Procura Distrettuale di L’Aquila e dalla Polizia Postale di Pescara è iniziata con una segnalazione del  Centro Nazionale per il Contrasto alla Pedopornografia On line su una persona residente a Pescara che aveva caricato su internet files con contenuti pedopornografici.

La successiva perquisizione a casa dell'uomo ha portato alla luce un intero archivio pedopornografico tra cui scene di sesso tra la cugina dell'uomo ( i due risulterebbero anche legati da un rapporto sentimentale)  con il proprio figlio di 5 anni

Inoltre la Polizia Postale ha potuto constatare che la coppia gestiva diversi account sui social network con cui diffondeva materiale a sfondo pedofilo.
La successiva perquisizione domiciliare nella casa della donna ha permesso di scoprire altro materiale pedopornografico e altre scene di sesso tra la donna e il bambino.

Il Gip del Tribunale dell'Aquila ha disposto il carcere per la coppia , mentre il Tribunale dei Minorenni ha emesso un 'ordinanza immediata di allontanamento dei figli da casa