Pubblicato sul sito del Comune l'avviso relativo alle manifestazioni di interesse per essere inseriti nel calendario delle fiere e mercati del 2016 che interesserà il territorio cittadino. C'è tempo fino al 30 novembre per aderire, da parte di tutti i soggetti interessati, inviando la documentatione richiesta al Comune di Pescara, Settore Attività Produttive, Servizio Mercati – Piazza Italia 1, entro e non oltre le 13 del 30 novembre prossimo, oppure a mano presso l'Ufficio Protocollo del Comune aperto tutti i giorni dalle 9,30 alle 13 e anche i pomeriggi di martedì e giovedì dalle 15 alle 17. 

“Abbiamo al nostro attivo un calendario ricchissimo dice l'assessore al Commercio Giacomo Cuzzi le associazioni di categoria e dei commercianti hanno risposto alla nostra chiamata in modo davvero esaustivo nel 2015, mettendo in piedi eventi di ogni tipo, capaci di esaltare le tipicità del territorio, ma anche di portare all'attenzione del pubblico altri talenti, persino la creatività. Abbiamo adottato criteri in grado di animare l'intera città con manifestazioni che danno priorità al lato mercatale, ma che possano ospitare anche intrattenimento e quindi fare da fattore di richiamo non soltanto dal punto di vista commerciale, per un'area che va ben oltre il perimetro cittadino. A tale fine abbiamo anche ampliato il bando alle festività religiose, per ricomprendere eventi che si presentano in concomitanza con ueste e anche per creare un calendario unico, privo di sovrapposizioni. Ci aspettiamo un'adesione variegata e importante, pronti a fare meglio e a costruire un calendario che porti eventi non solo in centro, ma anche in altre zone della città. Nelle aree di pregio abbiamo dato preferenza ad un modello di fiera capace di coniugare qualità ed eventi, essendo le zone più attrattive della città, quello che accade per il festival del Cioccolato in corso in questo fine settimana, che sta diventando un vero e proprio appuntamento atteso per il centro. Ma non abbiamo dimenticato altre aree, anzi. Come lo Stadio, dove è tornata la fiera del commercio, la fiera del mare nella riviera Sud, la fiera della creatività in via D'Avalos. Un ragionamento a parte lo faremo per il mercatino di Natale che avrà modalità particolari quest'anno perché vogliamo creare una zona caratteristica. Alle fiere istituzionalizzate se ne sono aggiunte altre, anche con carattere episodico, ma che per il pubblico richiamato diventeranno appuntamenti fissi per la città, perché qualificanti sia sotto l'aspetto commerciale che sotto quello più prettamente turistico, come il festival dello Street Food che la scorsa estate, con replica a fine stagione, ha portato migliaia di persone sulla riviera sud, dove fino al nostro insediamento era stato fatto poco per valorizzare un pezzo di città che accoglie e risponde in modo davvero sorprendente a tutto ciò che viene proposto. L'anno scorso abbiamo lavorato per creare un calendario capace di fare da sostegno ad un nuovo modello di animazione delle strade, le fiere, infatti, hanno avuto anche un'estetica diversa dal passato, più curata ed omogenea, per vivacizzare con decoro, oltre che movimentare la vita commerciale della città. Un modello che va senz'altro replicato e che siamo certi potremo costruire insieme alle associazioni e ai soggetti proponenti anche quest'anno, com'è accaduto in precedenza. L'invito è dunque ad aderire e a proporre anche iniziative nuove su cui ragionare per far crescere la città e restituire respiro ad un comparto che anche grazie a questo tipo di animazione sta dando incoraggianti segnali di ripresa”. Pescara. 31 ottobre 2015