Pescara . Trovato l'accordo tra Comune e Demanio per la riqualificazione degli spazi adiacenti agli ex Monopoli di Stato: l'intera area è destinata a diventare un parco verde e saranno coinvolti anche i cittadini per capire come utilizzare gli spazi.

L’assessore Di Pietro: “Sarà destinata a verde, chiederemo alla cittadinanza di ridisegnarla”

Firmata squesta mattina  la convenzione fra Comune e Agenzia del Demanio per la cessione di un’area in via Rigopiano per la realizzazione di un parco aperto alla cittadinanza. Alla firma erano presenti il sindaco Marco Alessandrini, l'assessore al Verde Pubblico Laura Di Pietro, il direttore dell'Agenzia del Demanio Edoardo Maggini, il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli.

 

“Riprenderà vita un’area che aspettava da tempo una destinazione – dice il sindaco Marco Alessandrini – Accadrà ricorrendo a due istituti importantissimi quali sono quello della partecipazione, perché chiederemo alla cittadinanza come trasformare quest’area e quello della sinergia istituzionale. Ringrazio l’Agenzia del Demanio e quanti hanno sollecitato questa firma oggi, perché la città potrà presto usufruire di un nuovo spazio da frequentare”. “Si tratta di una firma importante – aggiunge il direttore dell’Agenzia Edoardo Maggini - perché accellera un percorso che era comunque scritto, l’area sarebbe comunque stata destinata a verde, una volta completati gli alloggi della vicina caserma in costruzione. Ci auguriamo di vederla aperta presto”.

 

“E' un giorno importante perché riacquisiamo al patrimonio cittadino un'enorme area verde nel centro della città – dice l’assessore al Verde Laura Di Pietro - Non si tratta di un acquisto definitivo ma di un comodato d'uso gratuito della sola area verde, ampia circa 7.200 mq. Quest’operazione nasce dalla sollecitazione dei residenti ed è stata conclusa grazie anche alla sollecitudine con cui l’architetto Tommaso Vespasiano a capo del Settore Tecnico comunale ha reso possibile il passaggio e al quale va il nostro grazie. L’area non era ben manutenuta e creava disagi a varie utenze, dalla cittadinanza della zona, ma anche ai tanti visitatori della sede della Regione che si trova nella vicina in via Passolanciano e dell'ospedale civile. Di tali sollecitazioni si è fatto portatore in una lettera il Presidente Blasioli e così con il Sindaco e grazie all'Agenzia del Demanio, abbiamo firmato questo accordo con cui riacquisiamo l'area alla città. E' un comodato gratuito di 6 anni che andrà quindi fino al 2021 e potrà essere rinnovata per periodi di sei anni. Ora da assessore al Verde, ma anche assessore alla Partecipazione intendo per prima cosa pulire quest'area, riportando decoro e dignità alla zona e poi aprire con i residenti di questo quartiere un vero processo partecipato per capire cosa fare di questa area, ben sapendo che in base all'accordo che firmiamo oggi questa area potrà essere utilizzata per i fini urbanistici a cui è destinata e cioè a verde”.

 

“Voglio ricordare per quanti non lo sapessero che questa area era l'area dove sorgeva la vecchia agenzia dei monopoli di Stato – così il Presidente Antonio Blasioli - Acquisita alla Fintecna il Comune con il centro sinistra ha riacquistato l'area per poi cederlo al Provveditorato delle opere pubbliche per la realizzazione del Comando Provinciale dei Carabinieri. Ad oggi, a circa sei anni di distanza, sono stati realizzati solo gli alloggi riservato ai carabinieri in servizio e mancano ancora all'incirca due milioni per completare la palazzina mentre mancano circa 18 milioni di euro per la realizzazione del Comando, per cui l'idea è attualmente tramontata. Assieme al Comando, proprio nell'area verde doveva nascere un parco e sarebbe stato sicuramente il parco più sicuro di Pescara sorgendo di fianco al Comando dei Carabinieri. Abbiamo inteso ridare alla città questa area verde, procederemo alla bonifica e subito dopo le festività ascolteremo residenti e proposte”.