Questo Pescara non è maturo , lo ha dichiarato anche l'allenatore Oddo dopo il pareggio all' Adriatico con l' Ascoli per 2 - 2 . Diciamo subito che è stata anche una partita sfortunata data la clamorosa traversa di Zampano al 4 min di recupero che poteva valere la vittoria , ma quando hai ambizioni da promozione diretta in Serie A e racimoli la miseria di 4 punti in tre partite non puoi dare la colpa alla mala sorte .
Forse è una questione di maturità , forse è una querstione di forma fisica , non è nemmeno una questione di assenze perchè sicuramente il centrocampo ha sentito la mancanza di Memushaj , ma la difesa ormai si sarà abituata a quella di Campagnaro , che a questo punto della stagione sarebbe servito . Forse il problema è di calo di concentrazione , in effetti il primo tempo è stato praticamente regalato agli ospiti che hanno segnato dopo appena dieci minuti con Janko . A questo punto della stagione si può dire che il mercato non è stato soddisfacente , i due acquisti che avrebbero dovuto far fare il salto di qualità al Pescara , Cocco e Campagnaro , per motivi diversi non hanno dato quello che ci si aspettava , speriamo che il roccioso difensore argentino sia pronto almeno per il finale di campionato che si preannuncia più complicato di quello che sembrava qualche domenica fa .
Era una partita da vincere questa con l' Ascoli tanto più che il Pescara ha giocato gli ultimi 20 minuti con l'uomo in più sul 2 - 2 dopo l'espulsione di Milanovic e soprattutto dopo aver regalato il pareggio al 66' dopo essere stai in vantaggio per una manciata di minuti grazie alla rete di Cappelluzzo .
Non può salvarci sempre Lapadula , che anche questa volta aveva raddrizzato il risultato pareggiando al 61 ' e dovrebbero dare qualcosa in più i due nuovi arrivi Pasquato e Coda , specialmente quest'ultimo.
Ultima nota stonata : altra vittoria del Crotone che vince 2-0 col Vicenza e allunga di altri due punti.