Pescara .  “E’ da diversi mesi che riceviamo aggiornamenti da Roma circa l’avvio della nuova procedura. A Pescara ci saranno 6 postazioni di acquisizione dati (per impronta e foto, come accade per i passaporti); la carta costerà 25 euro circa, come nel resto della penisola, e sarà interamente gestita dal ministero” - recita la nota dell'assessore all'anagrafe Laura di Pietro confermando che dal prossimo mese di luglio a Pescara , che fa parte dei 60 comuni che adotteranno in via sperimentale la nuova carta di identità elettronica voluta dal Ministero degli Interni .

Il nuovo documento di riconoscimento, che prevederà anche l'identificazione delle impronte digitali,sarà gestito dall'ufficio anagrafe del Comune che disporrà sei centri di acquisizione dati in città, la stampa del documento, invece resterà affidata all'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato che provverderà a spedirli ( compresi codici puk e pin ) ai richiedenti.

Non sarà obbligatoria per chi ha ancora la vecchia carta d'identità valida , fino alla scadenza della stessa.