È Pescara la capitale abruzzese dell’innovazione e dell’imprenditoria scelta per ospitare venerdì 5 febbraio, a partire dalle ore 16 all’Aurum, la Startup Europe Week, l’iniziativa promossa dalla Commissione Europea e da Startup Europe che si pone l’obiettivo di sviluppare le idee innovative e supportare l’imprenditorialità nelle regioni europee. Dal 1° al 5 febbraio la Startup Europe Week si svolge in contemporanea in 40 Paesi europei e coinvolge oltre 200 città: per l’Abruzzo è stato scelto come organizzatore locale Digital Borgo, rete di imprese e business incubator che ha curato l’evento con il patrocinio del Comune di Pescara e con l’obiettivo di mettere in luce le opportunità offerte dall'Europa per la creazione di impresa. Il programma della Startup Europe Week di Pescara è stato presentato oggi in conferenza stampa a Pescara nella sala consiliare del Comune dall’assessore all’Innovazione tecnologica Laura Di Pietro, dal consigliere Piero Giampietro e da Andrea Risa, direttore di Digital Borgo.

L’appuntamento con la Startup Europe Week di Pescara si aprirà nel pomeriggio di venerdì 5 febbraio alle ore 16.00 all’Aurum nella sala Flaiano con i saluti istituzionali del sindaco Marco Alessandrini, dell’assessore comunale Laura Di Pietro, di Marco Blasioli per Digital Borgo e con la videochiamata di un rappresentante della Commissione europea che saluterà tutti gli intervenuti a Pescara e darà l’avvio ai lavori.

 

“Grazie a questo evento che si svolge in contemporanea in 40 europei e coinvolge 200 città Pescara si conferma capitale dell'innovazione e dell'imprenditorialità – afferma l’assessore all’innovazione Laura Di Pietrouna città che è soprattutto un terreno fertile per chi ha una buona idea da mettere in pratica ed è votato all'autoimprenditorialità, che è sicuramente la strada che i giovani devono seguire in un momento come questo per potersi costruire un futuro. Quella di venerdì sarà una giornata ricca di eventi in cui si metteranno a sistema tutti i buoni esempi e si scoprirà come accedere a servizi e a risorse perché le imprese nate vadano avanti”.

 

“La nostra città grazie alle iniziative in corso e alla risposta è sicuramente un luogo votato a incontro e confronto sulla nuova imprenditorialità – ha aggiunto il consigliere Piero Giampietro uno dei relatori e promotori del progetto di coworking StartHub per l’Amministrazione - Pescara deve dare nuovi strumenti, il coworking è uno di questi strumenti e la città deve specializzarsi. Una volta avviate le aziende dovranno essere in grado di proseguire nel loro cammino, un humus simile potrà dare a Pescara nuova vitalità. Non solo, ci assicurerà anche di poter contare su più realtà che possono fare lavori simili, in modo che possa farla divenire distretto. L’idea intorno a cui dobbiamo lavorare è che Pescara diventi un Lab dedicato ai giovani dove si può avere sia l’ascolto che l’orientamento che servono”.

 

"L'incontro di venrdì è promosso e organizzato da Digital Borgo senza interventi di natura finanziaria da parte del Comune – dichiara Andrea Risa, direttore di Digital Borgo – Ci sono eventi in concomitanza in 200 città europee e siamo contenti di aver portato i riflettori anche su Pescara. Abbiamo coinvolto tutti gli interlocutori istituzionali e del territorio che hanno un ruolo nel sostegno alla creazione di impresa lo scopo della giornata è quello di contribuire a creare un ecosistema europeo e a livello locale vogliamo ragionare sulle opportunità attive per sviluppare l'imprenditorialità e mettere a sistema tutti gli attori, vogliamo fornire gli strumenti pratici e disponibili a chi vuole fare impresa e far capire a chi rivolgersi per attivarli”.

 

Ecco l’agenda delle tre tavole rotonde in programma venerdì 5 a partire dalle ore 16 moderate dal giornalista Emil Abirascid, esperto di innovazione e fondatore di Startupbusiness. Si parte con il dibattito su “Corporate venturing: le aziende investono nelle start up” con la partecipazione di Lorenzo di Berardino della startup Apio, Daniele Becci, presidente della Camera di Commercio di Pescara, Leonardo Grannonio della Camera di Commercio di Chieti, Alessandro Addari, vicepresidente di Confindustria Chieti-Pescara, Graziano Di Costanzo, direttore della Cna Abruzzo e Lido Legnini della Confesercenti Abruzzo. Seguirà la seconda tavola rotonda sul tema” “Sviluppo e offerta di competenze: dall’idea alla realizzazione di impresa” con la partecipazione di Piero Giampietro, consigliere del Comune di Pescara, Federica Ceci, docente Università Chieti-Pescara, Matteo Casini, consulente studio Pietrostefani, Roberta D’Angelo dello studio Giancola Teti & Associati e Andrea Risa, direttore di Digital Borgo. A chiudere il pomeriggio sarà la terza tavola rotonda sul tema “Accesso alle risorse finanziarie, quali strumenti?”: ne discuteranno Rocco Micucci, segretario Fira, Manuel De Monte di Abruzzo Sviluppo, Sabrina Saccomandi per la Regione Abruzzo, Paolo Matteucci della Federazione BCC Abruzzo e Molise e Gianluca Liberati della Bcc di Roma.