"Venerdì sera, in occasione dell’anticipo contro il Bari, abbiamo ceduto l’intera curva Sud alla tifoseria ospite per spirito di collaborazione tra società e per ordine pubblico, vista la vicinanza geografica; a tal proposito invito tutti a dare prova di maturità sportiva, sostenendo con forza la nostra squadra e allontanando ogni forma di violenza" - Parola di Daniele Sebastiani patron del Pescara, che nel comunicato stampa precedente la difficile sfida casalinga con il Bari definisce "osservati speciali" i supporter biancazzurri dopo gli incidenti della trasferta di Latina che hanno portato al divieto di traferta per la partita di Carpi, mettendo in evidenza il fatto che l'intera Curva Sud del Cornacchia, invece, sia stata destinata ai supporter biancorossi.

Così venerdì 20 marzo saranno più tremila (4101 i biglietti destinati al Bari) gli ospiti pugliesi in curva sud dello stadio di Pescara Adriano Cornacchia per una delle partite più importanti del girone di ritorno della serie B. Anche la dirigenza del Bari con una nota ha ringraziato il Pescara per la disponibilità della curva e ha invitato i propri tifosi a seguire la squadra fuori dalle mure amiche con un comportamento sportivo e non violento, considerando l'accesa rivalità tra le due squadre.

"Aspettiamo i nostri tifosi allo stadio" E' Marco Baroni a chiamare a raccolta i tifosi biancazzurri in occasione di una partita tanto importante, dopo aver trovato la quadratura tattica del centrocampo, con le ultime prestazioni positive il mister di aspetta di ritrovare anche il feeling con i tifosi."Giocheremo con il 4-4-2, ci fornisce certezze. Sarà una gara difficile,  ma in questo campionato non ci sono gare facili. Il Bari è in crescita, ha avuto difficoltà ma ha organico straordinario e giocatori di esperienza. Non guardiamo però in casa di altri, pensiamo a noi."