Pescara . I pescaresi non ce la fanno più , sono stufi di respirare la puzza proveniente dal famigerato sansificio : la fabbrica di lavorazione della sansa per che dai propri comignoli ogni giorno sprigiona aria puzzolente, maleodorante che invade la città. E' possibile sentire il cattivo odore, spesso, in qualsiasi parte della città a seconda di dove spiri il vento. Una situazione insostenibile da troppo tempo, ma che al momento appare irrisolvibile dato che, anche lo stop imposto qualche giorno fa dall' Amministrazione di Pescara al sansificio è durata soltanto 24 ore.

" Vogliamo respirare la brezza di mare ! No ai miasmi in città " I cittadini non ci stanno e con l'associazione Due Punto Zero, hanno deciso di incontrarsi per decidere coralmente quali iniziative da intraprendere per difendere il proprio diritto a respirare aria pura ( come se non bastassero le polveri sottili ) .

"Attiviamoci!

Ora basta. Le continue proteste che giungono dai cittadini e l'incontrovertibile puzza che appesta Pescara da settimane sono la conferma che la situazione è ormai insostenibile.

A SEGUITO DELLE CONTINUE SEGNALAZIONI provenienti da zone diverse della città, (purtroppo nessuno può ritenersi indenne dai fumi emessi dal sansificio, la puzza dipende dalla direzione del vento) INVITIAMO TUTTI A PARTECIPARE ALLA RIUNIONE, per decidere insieme le PROSSIME AZIONI."


#VOGLIORESPIRAREBREZZADIMARE

#NO_MIASMI_INCITTA'