Pescara corre ai ripari dopo l'emergenza smog che non accenna a placarsi , così il Comune decide di iniziare una serie di domeniche ecologiche , giornate senz'auto in cui ci si potrà spostare solo con veicoli non inquinanti, a piedi in bicicletta o con i mezzi pubblici. Il provvedimento si è reso necessario dopo che le analisi sulla qualità dell'aria svolte negli ultimi mesi hanno fatto registrare ben 11 superamenti della soglia consentita di polveri sottili nell'aria ( dall'inizio dell'anno al 27 gennaio, ci sono state ben otto giornate consecutive con qualità dell'aria 'pessima' e un picco di pm10, il 2 gennaio, pari a 97 microgrammi per metro cubo )

Le domeniche ecologiche entreranno in vigore da subito, dal prossimo 31 gennaio al 31 marzo, dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18 ed interesseranno solo l'area centrale della città. Per chi violerà l'ordinanza, la multa sarà pari ad 84 euro, con una riduzione del 30% se si paga entro cinque giorni. Contestualmente verrà sperimentato, il sabato e la domenica, EcoBit, biglietto unico giornaliero per il trasporto pubblico, al costo di 1,30 euro.