Pescara . Ancora una volta la rottura di una condotta fognaria ha causato un'altro sversamento di liquami nel Pescara e in mare. Domenica pomeriggio dalla golena sud acqua di fogna si e riversata nel fiume e nel mare per 24 ore consecutive , senza che nessuno sapesse nulla . Un altro tentativo di nascondere notizie sul mare inquinato ? Solo ieri pomeriggio , due giorni dopo , l' A.c.a. , ha diramato una nota in cui dichiarava di aver concluso i lavori di riparazione della condotta collegando il pozzetto di intercettazione del collettore fognario di via Gran Sasso e quindi convogliando i reflui fognari con gli autospurgo e inviandoli al depuratore evitando lo sversamento nel fiume , nessuno però aveva informato della rottura di domenica e che durante le successive 24 ore il fiume ed il mare , probabilmente , saranno stati fortementi inquinati.
L'A.r.t.a. avra effettuato le analisi straordinarie obbligatorie per legge, per verificare gli effetti di 24 ore di sversamento di reflui nelle acque? Anche questo al momento non si sa