Pescara . "La messa in sicurezza del Fosso Grande è sempre stata una priorità, lo dimostrano i lavori in corso e le altre risorse reperite per agire anche su via del Circuito. Fatti, dopo anni di promesse e indifferenza”.

Fatti e non parole, il Sindaco di Pescara Marco Alessandrini annuncia i lavori di messa in sicurezza del Fosso Grande e i lavori di anti allagamento di via del circuito, dopo anni di promesse non mantenute.

“Nei prossimi giorni, appena avremo a disposizione la variante progettuale che sta elaborando il Genio Civile di Pescara presenteremo in loco i lavori riguardanti il completamento della messa in sicurezza di Fosso Grande e il progetto dei lavori anti allagamento relativi a via del Circuito: è questa la risposta vera, concreta e tangibile che l'Amministrazione comunale offre rispetto ad una criticità che mai in passato era stata oggetto di attenzione.

Dopo gli interventi unitamente con il Comune di Spoltore presso la Regione Abruzzo, la stessa ha messo a disposizione una risorsa economica pari a 800.00 euro per far partire lavori di ripulitiura straordinaria di Fosso Grande nel tratto che va da via Prati (in area di Spoltore) e fino all'innesto col fiume Pescara. Lavori che saranno maggiormente potenziati potendo disporre di un'ulteriore cifra pari a 300.000 euro derivante dal ribasso d'asta e per cui sono in corso le relative progettazioni al fine di stringere i tempi degli interventi. A questa azione prioritaria e principale rispetto a Fosso Grande si aggiunge poi il rifacimento della condotta delle acque bianche su via del Circuito, proprio nella parte sovrastante lo stesso Fosso Grande, parliamo di altri 250.000 euro di interventi pronti anch'essi per risolvere il problema di allagamenti che hanno messo in ginocchio la zona nel 2013. Tutto questo in un anno e mezzo di impegno da parte dei comparti competenti del Copmune per la soluzione di criticità che una volta emerse abbiamo affrontato con energia e risolutezza, per dare fatti alla comunità che ha diritto di risposte. Pertanto, appena il Genio Civile sarà in grado di fornirci la variante progettuale, andremo di persona con tutta la struttura tecnica a presentarla alla cittadinanza interessata, insieme al completamento delle opere in corso di definizione, invitando a partecipare chiunque altro fosse interessato a conoscere gli interventi che partiranno"