"Per me questo abbraccio ideale che oggi avete voluto dedicarmi, costituisce una splendida occasione per scolpire ancora piu' profondamente nella mia coscienza di magistrato, prima ancora che nella mia mente, la convinzione che l'essenza piu' autentica, piu' nobile della funzione del magistrato non e' quella dell'esercizio di un potere, ma quella di rendere un servizio alla comunita' Con queste parole il Magistrato palemintano Nino Di Matteo ha volunto ringraziare la città di Pescara e l'intero Abruzzo e gli studenti di  18 istituti tra scuole medie e superiori , per l'accoglienza speciale ricevuta questa mattina parlando agli studenti nel corso della cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria di Pescara e altri otto Comuni abruzzesi .

Nella sala d'Annunzio dell'ex-Aurum di Pescara i rappresentanti dei Comuni di Pescara, Chieti, Montesilvano (Pescara), Spoltore (Pescara), Città Sant'Angelo (Pescara), Bucchianico (Chieti), Miglianico (Chieti), Mosciano Sant'Angelo (Teramo) e Pineto (Teremo) hanno riconosciuto cittadinanza onoraria al magistrato della Procura di Palermo che ha istituito alcuni dei principali processi contro la mafia ed è per questo sottoposto a misure di sicurezza straordinarie.

Il Comune di Pescara , che ha ospitato l'importante evento con la concessione della cittadinanza onoraria al Giudice Di Matteo ha voluto sottolineare la vicinanza e il sostegno  della popolazione ad un servitore dello Stato in modo che sia «chiaro e inconfutabile che il capoluogo adriatico è inequivocabilmente schierato a favore della legalità, rappresentata ammirevolmente da questo magistrato, da questo grande uomo in prima linea contro la criminalità organizzata.