Pescara .
Si terrà sabato 20 febbraio presso la Sala del Consiglio Comunale dalle 17,30 l’evento “Abruzzesi di ieri e di oggi tra arte e letteratura”, la manifestazione patrocinata dalla Presidenza del Consiglio Comunale di Pescara e a cura dell’Associazione Culturale Teatranti d’Abruzzo presentata oggi presso la Sala Aternum del Consiglio. Dal presidente Antonio Blasioli, da Vittorina Castellano, presidente dell’associazione e da alcuni dei partecipanti.
 
 
 
“Si tratta del primo di tanti appuntamenti – ha dichiarato la presidente Vittorina Castellano – Ogni volta chiameremo degli ospiti abruzzesi illustri di oggi e con musica, arte e poesia ricorderemo gli illustri di ieri. Un recital evento che nasce dalla volontà di mettere in collegamento passato e presente. La nostra cultura è un patrimonio da tutelare e tramandare di generazione in generazione, per questo noi teatranti d'Abruzzo vogliamo promuovere questi eventi per avvicinare I giovani alla cultura di ieri. Sabato 20 febbraio alle 17.30, presso la sala Consiliare del Comune di Pescara l’Associazione Culturale Teatranti d’Abruzzo celebrerà alcuni grandi personaggi del passato attraverso letture di loro scritti. Saranno esposte opere di Luigi Baldacci, Michele Cascella, Angela Di Teodoro , Tiziana Giampaolo , Pep Marchegiani , Cinzia Napoleone e Vincenzo Napoleone. Interverranno nel dialogo celebrativo, quali rappresentanti del panorama culturale abruzzese di oggi : Vittorina Castellano, Licio Di Biase , Nicoletta Di Gregorio, Pep Marchegiani, Cinzia Napoleone, Massimo Pasqualone , Daniela Quieti e Alexian Santino Spinelli”.
 
 
 
“La Sala del Consiglio è di tutta la città ed è giusto che ospiti manifestazioni di questo genere – afferma il presidente Antonio Blasioli – La presidenza del Consiglio da sempre svolge una funzione divulgativa della storia della nostra città, attraverso documenti e reperti che ci arrivano dal passato. Il minimo da fare è ospitare manifestazioni che si prefiggono di portare il teatro e l’arte nella città di Pescara e portarci le perle della cultura locale. Un’identità che deve essere tramandata e anche recuperata con vanto e orgoglio per le future generazioni. L'invito è a divulgare a tutti la notizia dell'evento e ad esservi presenti per confrontarsi con gli abruzzesi che si racconteranno.”
 
 
 
“Capita che noi stessi abruzzesi non conosciamo il passato – aggiunge la vice presidente Lola Gabriella Berardi – Per noi tutti è un momento importante per far riscoprire ai giovani e alla città le origini artistiche e culturali che ci fanno essere orgogliosi di essere abruzzesi e io penso che la Sala del Consiglio sia il luogo più adeguato per fare emergere la cultura e I personaggi che appartengono al nostro DNA”.
 
 
 
“Sarà un confronto nel tempo – così Daniela Quieti, scrittrice e nel direttivo dei Teatranti d'Abruzzo – sono felice di questa iniziativa che coniuga ciò che abbiamo ereditato dai personaggi del passato e si riverbera su tutto ciò che di buono arriva dal nostro millennio. I giovani conoscono solo sommariamente i personaggi del passato e pur non rendendocene conto ognuno di noi porta nelle proprie origini ciò che i personaggi del passato ci hanno lasciato. Speriamo che questo incontro confronto possano rendere apprezzati e meglio conosciuti i nomi di cui ci occuperemo”