20 arresti e 135 indagati per traffico illegale di patenti di guida tra Lazio , Abruzzo e Campania è il bilancio dell'operazione anti frode della Polizia di Frosinone, in collaborazione con personale delle questure di Roma, Napoli, Caserta e L'Aquila . Le accuse sono di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, falso in atto pubblico, sostituzione di persona, accesso abusivo a sistema informatico pubblico e frode informatica ai danni dello Stato .
In pratica l'organizzazione si faceva pagare 4000 euro per rilasciare la patente di guida senza sostenere l'esame o imbrogliando, da clienti egiziani, pakistani, marocchini e cinesi, spesso non in grado di comprendere la lingua italiana, né a conoscenza del codice stradale e della segnaletica, ma disposti a pagare.