Il Parco della Costa Teatina si fa! Ancora qualche giorno per un rinvio tecnico ma la volontà politica oggi è stata ben chiara. L’importante è che il rinvio sia l’ultimo e sia breve

L'incontro tecnico preliminare in conferenza Stato Regioni sulla perimetrazione sul Parco Nazionale della Costa Teatina si è concluso con un rinvio a pochi giorni. Non tutti gli attori presenti (Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dell'Ambiente, Regione, ANCI e il commissario De Dominicis) avevano avuto modo, per un problema tecnico, di visionare la documentazione disponibile. Nel corso della riunione sono stati comunque esaminati alcuni punti e si è fatta ulteriore chiarezza. Positivo anche il palese apprezzamento che il lavoro del commissario ha avuto a livello governativo.

"Che sia l'ultimo e che sia breve! - Questo il commento a caldo di  WWF, Legambiente, ARCI, FAI, Marevivo, Italia Nostra, Pro Natura, LIPU e Costituente per il Parco - Un passo avanti verso la conclusione di un iter ormai troppo lungo, a causa di una serie di incapacità, specie delle amministrazioni locali, ampiamente dimostrata nel corso degli ultimi quindici anni, di guardare positivamente verso il futuro. Pochi giorni per sgombrare il campo da qualsiasi alibi, il territorio e la regione tutta aspettano velocemente la conclusione tecnica della risposta politica data oggi". 

 

 

WWF Italia Onlus, Abruzzo