Pescara . Ci sarà anche l'Abruzzo tra i protagonisti del documentario 'Overland', con il quale una produzione americana ha deciso di riscoprire l'arte della falconeria. Il lungometraggio ripercorrerà seimila anni di antica tradizione. Dalla Via della Seta fino al Golfo Persico, passando per le aree Mediterranee e i territori scozzesi, passando anche per i luoghi affascinanti d'Abruzzo come la fortezza di Civitella del Tronto e la Rocca Calascio dove si gireranno le riprese da domani al 3 luglio prossimo.
l lungometraggio ripercorrerà seimila anni di antica tradizione falconiera e il cast sarà composto da cinque falconieri, ognuno in rappresentanza delle aree di riferimento.

L'Italia sarà rappresentata da Giovanni Granati in arte Falcong, che ha scelto l'Abruzzo come sede della propria attività sportivo-pedagogica e ricreativa. Falcong parteciperà alle riprese insieme alla sua squadra di aquile, lupi cecoslovacchi, falchi, gufi e cavalli, educati a lavorare in gruppo nel rispetto delle peculiari esigenze etologiche e fisiologiche proprie di ciascuna specie.