Pescara . Sono mesi che i pazienti del reparto di Nefrologia e Dialisi dell' Ospedale Civile di Pescara lamentano una situazione di grave disagio a causa del freddo , speriamo che almeno l'ispezione in reparto dei Carabinieri del Nas possa essere utile a risolvere la situazione.

Finestre che non si chiudono bene, spifferi e addirittura una conduttura collegata male con la sala operatoria che manda aria fredda proprio sulla testa dei pazienti, sia nelle stanze che nella sala della dialisi , una situazione insostenibile che pare vada avanti dal 2002.

Già di per se la dialisi provoca un abbassamento della temperatura corporea nei pazienti, tutti sanno quanto sia faticosa come terapia e che i pazienti che ci si devono sottoporre devono trascorrere molto tempo stesi sul letto collegati al macchinario ( anche tre giorni a settimana ) . E’ assurdo che cittadini già vessati da questa terapia così impattante debbano essere anche vittime del freddo.

La cosa incredibile è che già il fatto di risolvere il problema della conduttura che soffia aria fredda sui pazienti sarebbe un enorme passo in avanti , ma , nonostante si tratti di un intervento facile e poco costoso, tutto resti immobile.
Ci ha pensato il Consigliere Regionale Domenico Pettinari (M5S) a sollecitare un'intervento risolutore della dirigenza del reparto invitando i Carabinieri del gruppo Nas a fare un'ispezione :
“Basterebbe un intervento minimo - ha commentato  Pettinari “e cambiare la direzione per non far arrivare il freddo direttamente sul capo dei pazienti. Un investimento di circa 700, al massimo, 1000 euro. Il personale mi ha confermato che da tempo hanno segnalato questa situazione a chi di dovere ma che nessuno ha mai fatto nulla. Chiediamo che la dirigenza agisca immediatamente per risolvere questo problema”