Ortona. Il Pronto Soccorso dell'Ospedale Bernabeo di Ortona presto chiuderà, verrà ridimensionato in un punto di Primo Intervento cioè perderà la possibilità di effettuare ricoveri, come previsto da Piano Sanitario Regionale .
L' Ospedale di Ortona quindi perde anche il Pronto Soccorso, dopo il Punto Nascita, di fatto declassato, il nosocomio resterà soltanto come polo di supporto all'Ospedale di Chieti per quanto riguarda le le attività programmate.

Una nuova grave perdita per la città - ha dichiarato il consigliere comunale Leo Castilione - che si è vista gradualmente scippata di reparti funzionanti e con ottimi professionisti che però non sono stati messi nelle migliori condizioni per operare. Un piano chiaro che ha tolto a Ortona per dare a Chieti e Lanciano, senza tenere in alcuna considerazione che per esempio il Porto d'Abruzzo rappresenta un alto fattore di rischio in termini di infortuni. I rappresentanti regionali non hanno mai tenuto in considerazione le nostre rimostranze e le tante manifestazioni messe in campo anche contro la chiusura del punto nascite, con la palese e colpevole connivenza del sindaco d'Ottavio, medico di base, e della sua amministrazione. La mancata battaglia del sindaco su questo tema ha fatto di Ortona terra di conquista per la politica regionale, a lui resta la responsabilità di non aver difeso l'ospedale, di non aver difeso i nostri operatori sanitari, di non aver difeso i cittadini ortonesi".