Niente da fare, i petrolieri, o "ufo" come amava chiamarli il Presidente Luciano D' Alfonso in campagna elettorale e da cui ha promesso di difendere l'Adriatico, stanno stravincendo su tutta la linea.
Il Governo Nazionale è con loro, ha firmato anche questa volta un'ulteriore autorizzazione ad andare avanti nel progetto, seppur con adempimenti amministrativi previsti dalla procedura Via (Valutazione di impatto ambientale) e Aia (Autorizzazione Impatto ambientale).

In sostanza la firma da parte del Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti e il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini sono l'ok ufficiale del governo a concedere alla Rockhopper di realizzare il progetto entro 5 anni.
Ora ci restano solo 60 giorni dalla dalla data di pubblicazione in Gazzetta ufficiale per fare ricorso al Tar e 120 giorni per ricorrere direttamente al Capo dello Stato.