Tutto è accaduto la sera del 28 dicembre quando l’attrice di numerosi film e serie TV, tra cui anche la pluripremiata House of Card, si recava in un pub di Testaccio assieme ai suoi amici come faceva da oltre 20 giorni. Tanto infatti stava durando il viaggio di Olivia all’ombra del Colosseo, rapita dalle mille bellezze che puntualmente pubblicava su Twitter, accompagnata da quel folto gruppo di amici e amiche. Così, come spesso era accaduto nei giorni precedenti, i ragazzi statunitensi si recavano in zona Testaccio per passare una bella serata in compagnia. Tra un drink e l’altro, un ballo e gli immancabili selfie, la serata volgeva al termine e per fare rientro, i ragazzi venivano convinti a salire a bordo di un tassista abusivo. Uno dopo l’altro i ragazzi e le ragazze venivano accompagnati a casa finché, per ultima, non rimaneva in macchina Olivia. Una situazione favorevole che spingeva l’uomo a fiondarsi sulla ragazza, afferrandola con vigore dalle braccia e tirandola verso di sé, riuscendo a baciarla sulla bocca. Pochi secondi di smarrimento poi l’attrice, forse ispirata da una delle pellicole a cui ha preso parte, riusciva a divincolarsi e a fuggire dal taxi prima che potesse accadere qualcosa di irreparabile.

Il tassista abusivo, originario della Siria e difeso dall’avvocato Francesco Bolognesi, che oggi rischia un processo penale perché accusato dal pubblico ministero Silvia Santucci del reato di violenza sessuale. 
fonte leggo