Pescara . Notte di violenza nei confronti di una donna di 42 anni aggredita da ignoti. Immobilizzata con dei lacci ed imbavagliata per impedirle di gridare, la donna è stata malmenata anche con un bastone. L'aggressione è avvenuta verso l'una e mezza di ieri notte  in via della Bonifica nella zona di Pescara sud da almeno due persone.
La violenza, durata diversi minuti, è stata interrotta soltanto grazie all'intervento dei residenti della zona che, allertati dal trambusto, hanno avvertito le forze dell'ordine.
Il transito delle auto e il passaggio di alcune persone che hanno costretto gli aggressori ad una precipitosa fuga.
La donna, con contusioni varie è stata soccorsa e poi trasferita in ambulanza in pronto soccorso dai sanitari del 118 per le cure con una prognosi di 25 giorni.
   
Sull'episodio, che è ancora da chiarire, indagano i carabinieri della Compagnia di Pescara. La 'vittima' sarebbe nota alle forze dell'ordine e per questo fra le ipotesi ci sarebbe anche quella di una aggressione a scopo di vendetta.