Dopo il successo dello scorso anno torna “La Notte dei Tesori d’Abruzzo”, l’evento organizzato dalla rivista trimestrale di turismo, cultura ed enogastronomia Tesori d’Abruzzo diretta da Paolo De Siena per l’occasione anche direttore artistico di una serata che, per questa seconda edizione, porta a Pescara tutta la meraviglia del nostro territorio e che, ha sottolineato “è solo l’inizio di un percorso che vuole raccontare l’Abruzzo non solo attraverso la rivista, ma portandolo in tour. Quella di Pescara è solo la prima tappa di un evento che si ripeterà fuori dai confini di una regione, la nostra, che non è seconda a nessuno in quanto a cultura, arte e enogastronomia. L’idea è quindi promuovere queste eccellenze attraverso un progetto ambizioso che racconti l’Abruzzo in chiave contemporanea”.

Accade così che, come hanno sottolineato il sindaco di Pescara Marco Alessandrini e il presidente del consiglio comunale Antonio Blasioli e il vicesindaco Enzo Del Vecchio plaudendo all’iniziativa, la Perdonanza Celestiniana dopo 721 anni lascia per una sera L’Aquila e arriva a Pescara. E’ uno degli eventi più importanti della cultura regionale e non solo e non è l’unico ad aver scelto la “La Notte dei Tesori d’Abruzzo” per testimoniare quella continuità culturale di una regione fatta di storia, tradizioni e un patrimonio naturalistico e culinario che non teme paragoni.
 
A partire dalle ore 18.00 di sabato 8 agosto Pescara (nel quadrilatero compreso tra Viale Muzii, Corso Vittorio Emanuele, la Riviera e Via Trento) si trasformerà in un Abruzzo in miniatura dove in anteprima, oltre alla sfilata della Perdonanza (ore 19.30), arriveranno anche lo storico corteo del Mastrogiurato di Lanciano (ore 20.45) che come ha sottolineato il vicepresidentedell’omonima associazione Mario La Farciola conta su questo appuntamento per scongiurare il rischio di sparire proprio dalla città d’origine dove potrebbe per la prima volta non sfilare lo storico corteo, de “Ju Catenacce” (ore 22:00) di Scanno e, in Piazza Salotto, il ballo del “Laccio d’Amore” di Penna Sant’Andrea "uno dei più antichi d’Abruzzo – ha spiegato la presidente dell’Associazione che ne custodisce la tradizione Annachiara Baiocco – da sempre simbolo propiziatorio e di buon auspicio", alle ore 22.15.
 
Cultura che, in un evento ricchissimo di iniziative che l’anno scorso pose l’attenzione sull’arte, non fa mancare quell’attenzione al food abruzzese con spazi dedicati alla promozione e valorizzazione dei prodotti tipici dell’enogastronomia grazie a degustazioni e attività di ristorazione preparate ad hoc dai 44 locali che hanno aderito all’iniziativa con E proprio l’esaltazione delle tipicità è alla base della politica regionale, ha precisato l’assessore Donato Di Matteo: "questo evento – ha detto – porta la montagna sulla costa seguendo proprio quell’idea per cui il turismo, in Abruzzo, merita di essere sostenuto in entrambe le direzioni".
 
Da non perdere è sicuramente il video-spettacolo “Sotto le stelle del gusto” (ore 21.30 palco centrale antistante la Nave di Cascella) del quale protagonisti saranno gli chef stellati d’Abruzzo Marcello Spadone de “La Bandiera”, Peppino Tinari di “Villa Majella” e William Zonfa di “Magione Papale”. Il progetto è stato curato della giornalista Jenny Pacini (Rai) con le riprese del film-maker Alessandro Petrini e dedicato a d’Annunzio  e la gastronomia abruzzese.

Un video cui ha partecipato anche Maurizio Anselmi i cui scatti saranno propedeutici ad una pubblicazione di pregio della De Siena Editore su Gabriele d'Annunzio e l'enogastromia di oggi a cura del giornalista e saggista Enrico Di Carlo (presentatore della serata insieme alla giornalista Rai Celeste Acquafredda).
 
Food ancora protagonista nello Show cooking outdoor a cura di ReD Scuola di cucina e Academy che si terrà sempre davanti la Nave di Cascella alle 19.30.
 
E’ il vino,sebbene nella sua accezione appartenente alla sfera dell’immaginario, il protagonista dello spettacolo in due parte “In Vino Operas” (ore 20:30 e ore 23:00) che vedrà la soprano Manuela Formichella, il tenore Nunzio Fazzini e il baritono Francesco Baiocchi di un concerto ispirato all’unicità di un nettare che ha ispirato le musiche Donizetti, Mascagni, Mozart, Rossini, Verdi, Lehar, Offenbach e Strauss.
 
La musica sarà protagonista anche con l’esibizione (ore 22.15 e ore 23.30) del Contemporary Vocal Ensemble diretto dal M. Angelo Valori del Conservatorio di Pescara, mentre l’antica storia della tonnara lo sarà grazie alla proiezione dell’omonimo video recuperato dalle Teche della Rai (ore 22.00).
 
La città come non l’avete mai vista sarà al centro del primo video in tecnica time lapse su di lei mai realizzato presentato oggi in anteprima e il cui promo è già disponibile on line. Un lavoro che segue quello del primo video paesaggistico sull’Abruzzo realizzato sempre in time lapse dai Tesori d’Abruzzo lo scorso anno (“Twofold Nature - Abruzzo Sublime and Beautiful”) finito, tra le tante testate, anche su quella del National Geographic.Nel corso della serata (ore 20:00) saranno quindi premiati i vincitoridel contest letterario e fotografico “Tesori d’Abruzzo – Luoghi di gusto”.
 
Scopo della manifestazione è quindi raccontare la ricchezza e la cultura agroalimentare di un Abruzzo custode di un patrimonio unico così come di un folklore fatto di storia e radici che sarà rievocato grazie anche alla presenza de I Briganti della Majella.
 
L’evento “La notte dei Tesori d’Abruzzo”2015 gode del Patrocinio della Regione Abruzzo, del CRAM (Consiglio regionale degli abruzzesi nel mondo), del Comune di Pescara ed è patrocinato dalla Rai Radio Televisione Italiana(Abruzzo).